Formazione

Home / Servizi / Formazione

Sei un docente professionista e credi, come noi, nell’importanza di un aggiornamento costante per la tua carriera professionale?

Sei nella sezione che cercavi!

Qui pubblicheremo periodicamente i programmi dei corsi e delle conferenze che organizziamo in collaborazione con figure altamente specializzate.

CORSO di 2° livello Back School

Castiglione Torinese 11/12 marzo 2023

PROGRAMMI DI LAVORO SPECIFICI PER LE PATOLOGIE DEL RACHIDE

Obiettivi e Argomenti

Il corso di 2° livello completa la Formazione per chi desidera diventare Docente di Back School, di Neck School e di Bone School. È dedicato all’approfondimento teorico-pratico dei piani di lavoro specifici per lombosciatalgia da ernia o protrusione discale, lombalgia in esiti di intervento chirurgico per ernia discale, stenosi del canale spinale, spondilolisi e spondilolistesi, scoliosi in età evolutiva e dolorosa dell’adulto, morbo di Scheuermann, spondiloartrite anchilosante, esiti di fratture del corpo vertebrale, cervicalgia e cervicobrachialgia in esiti di colpo di frusta.

Altri temi che completano il programma del corso:

  • Programmazione e conduzione della Bone School per la prevenzione e la terapia dell’osteoporosi;
  • Piani di lavoro per disfunzioni dell’articolazione temporo-mandibolare;
  • Metodo Alexander, tecnica del Verrouillage e metodo dei riflessi posturali;
  • Organizzazione della Back School in ambito scolastico e aziendale.

Il corso si conclude con esercitazioni pratiche nella formulazione dei piani di lavoro personalizzati per i soggetti che presentano algie o patologie vertebrali.

MATERIALE DIDATTICO PER IL CORSO DI 2° LIVELLO

Per rendere efficace e didatticamente valido il corso verranno inviati ai partecipanti

  1. Gli esercizi di rilassamento, che aggiungendosi a quelli già sperimentati nel corso di 1° livello, completano il programma del quarto cardine della Back School.
  2. Dispensa con sintesi delle diverse lezioni teoriche tenute durante il corso:
  3. Progressioni didattiche di esercizi, di intensità e difficoltà gradualmente crescenti;
  4. Descrizione degli attrezzi utilizzati;
  5. Adattamento del piano di lavoro in funzione delle diverse algie e patologie vertebrali;
  6. Schede pratiche per la programmazione del piano di lavoro individuale e per la verifica dei risultati.

Ad ogni partecipante sarà rilasciato l’Attestato di partecipazione.

 

PROGRAMMA DEL CORSO DI  BACK SCHOOL DI 2° LIVELLO

SABATO

ORE 09,00 – TEORIA – Piano di lavoro per spondilolisi e spondilolistesi.

ORE 10,00 – PRATICA – Esercizi per spondilolisi e spondilolistesi, la posizione del cocchiere.

ORE 10,30 – PRATICA – La prima seduta individuale di Back School per il soggetto che presenta spondilolistesi.

ORE 11,15 – TEORIA – Scuola di respiro, Ginnastica addominale ipopressiva.

ORE 11,30 – PRATICA – Scuola di respiro, Ginnastica addominale ipopressiva. Esercizi con supporto cervicale e lombare.

ORE 12,20 – TEORIA – Piano di lavoro per stenosi del canale spinale.

ORE 13,00 – CONCLUSIONE DELLA SESSIONE MATTUTINA

ORE 15,00 – TEORIA – Bone School: piano di lavoro per osteoporosi.

ORE 16,00 – PRATICA – Bone School: circuito di esercizi per l’incremento della massa ossea e la prevenzione delle fratture.

ORE 17,00 – PRATICA – Altri attrezzi utili per la prevenzione e terapia dell’osteoporosi: smovey, bastoncini da Nordic Walking, grandi palloni, cilindri propriocettivi.

ORE 17,40 – PRATICA – 4° rilassamento: “La calma e la pesantezza”.

ORE 18,00 – TEORIA – Piano di lavoro per esiti di frattura del corpo vertebrale.

ORE 18,20 – Pratica – Esercizi di stabilizzazione in coppia con supporto cervicale e lombare.

ORE 19,00 – CONCLUSIONE SESSIONE POMERIDIANA

 

DOMENICA

ORE 09,00 – TEORIA – Scoliosi, definizione, classificazione, valutazione, obiettivi e limiti della cinesiterapia.

ORE 10,00 – PRATICA – Prova degli strumenti utili per la valutazione della scoliosi, visione dei corsetti, didattica dell’autocorrezione, esercizi di mobilizzazione in preparazione al corsetto.

ORE 11,30 – TEORIA – Scoliosi dolorosa dell’adulto, storia naturale, approccio psicologico, sport.

ORE 12,00 – PRATICA – Abbinamento dell’esercizio del grounding al principio di Alexander e alla tecnica del verrouillage in posizione seduta e in stazione eretta.

ORE 12,30 – TEORIA –Patologie congenite e anomalie di differenziazione.

ORE 12,45 – TEORIA – Piano di lavoro per spondiloartrite anchilosante.

ORE 13,00 – CONCLUSIONE DELLA SESSIONE MATTUTINA

ORE 14,00 – TEORIA – Esercizi per i muscoli del viso e per l’Art. Temporo Mandibolare.

ORE 14,20 – PRATICA – Esercizi per i muscoli del viso e per l’ATM.

ORE 14,40 – PRATICA –  5° rilassamento: “Albero della vita”.

ORE 15,00 – TEORIA – Indicazioni per la formulazione del piano di lavoro individuale.

Parti in comune e differenze che caratterizzano i piani di lavoro per lombalgia e lombosciatalgia (piano di lavoro per lombosciatalgia da ernia o protrusione discale, radice nervosa aderente, stenosi del canale spinale, spondilolistesi).

ORE 15,40 – PRATICA – Progressione di esercizi di avviamento motorio per i corsi di Back School, Neck School e Bone School.

ORE 16,00 – PRATICA – Esercitazioni pratiche nella formulazione dei piani di lavoro personalizzati per i soggetti che presentano algie o patologie vertebrali.

ORE 16,30 – TEORIA – 1969 – 2022: 53 anni di Back School, indicazioni del passato e moderna Back School.

ORE 17,00 – CONCLUSIONE DEL CORSO.

 

Corso di 2 giorni (11/12 Marzo 2023)

EURO 320,00+IVA (390,40)

Quota agevolata per gli affiliati alla Back School e per gli studenti

EURO 290,00+IVA (353,80)

MODALITA’ D’ISCRIZIONE

Per iscriversi compilare il modulo al seguente link www.backschool.it

 

 “La colonna Vertebrale dal punto di vista Bioanalogico”

Come sappiamo il mal di schiena può essere causato da molti fattori; meccanici, infiammatori, emozionali, psicologici, sociali ecc…
Il nostro corpo quindi, nella sofferenza è influenzato non soltanto da posture e movimenti scorretti ma anche da pensieri, emozioni, situazioni conflittuali interiori che in assenza di coscienza determinano il malessere.
Nella mia vita ho avuto la fortuna di incontrare un grande maestro, J.P. Brebion nel 2012 ed ho intrapreso gli studi di Bioanalogia che mi hanno permesso di scoprire un linguaggio analogico relativo al dolore, stravolgendo il mio approccio alla vita e nel
campo lavorativo.
La Bioanalogia si può definire una vera e propria “scienza quantica” secondo la quale tutta la realtà si manifesta su tre piani distinti ma non separati, il nostro mentale con la conoscenza e l’intelligenza ne percepisce soltanto due, gli opposti.
Infatti il nostro cervello ragiona in termini di dualità (bene/male, giusto/sbagliato, buono/cattivo, tempo/spazio ecc…) solo la coscienza è in grado di percepire tutti e tre i piani della realtà grazie all’intuizione.
Bioanalogicamente il corpo fisico è direttamente connesso con la coscienza e quando viviamo problematiche di vita “distanti dalla coscienza” è l’intelligenza biologica ad affrontare la situazione innescando un processo di malattia, un dolore o anche una determinata situazione di vita. Tranquilli, la “magia del corpo” è anche in grado di riparare ogni situazione, bisogna però fare una vera e propria “conversione” attraverso la presa di coscienza. Se pensiamo ad esempio alle malattie contagiose, abbiamo già constatato molte volte che pur stando a contatto con persone infette, alcune persone si ammalano ed altre no, questo perché non tutti sono “programmati” per una determinata malattia a livello bioanalogico, ognuno ha una interpretazione differente riguardo alla realtà e non tutti vivono lo stesso risentito.

Anche Pasteur aveva capito questo, infatti dopo aver studiato una vita i virus, ha dichiarato che “il terreno” è determinante nell’aprire le porte alla malattia.
Il terreno siamo noi con il nostro vissuto/risentito.
Se il nostro “terreno” non è adatto a quel virus, a quella malattia, a quel dolore posturale o a quel trauma, non si può contrarre la malattia, né si percepisce dolore, né ci si traumatizza in una caduta o altro.
Il nostro corpo è governato da leggi biologiche, le quali determinano il nostro “funzionamento” in base a come “viviamo” gli eventi che accadono nella nostra vita, il “terreno” cambia quindi in base al vissuto-risentito di ogni singolo individuo.
Come agisce la Bioanalogia?
Si legge il sintomo in base alla legge del principio bioanalogica e si lavora in base alla risonanza del soggetto per far emergere la coscienza.
Quando la coscienza illumina le situazioni di sopravvivenza nelle quali siamo immersi,
ecco che il dolore, la sofferenza o la malattia non hanno più ragione di esistere. In una nuova Back School non può più bastare una terapia che coinvolga soltanto il corpo fisico, senza considerare il coinvolgimento degli altri “corpi sottili”. Gli studi della medicina quantistica stanno rivoluzionando il mondo medico e terapeutico, noi che lavoriamo con una scuola della schiena unica in termini di approccio personalizzato e apertura nei confronti di ogni metodo valido, non possiamo rimanere indietro.
Impariamo a leggere le analogie del corpo, esso è custode della verità e non mente mai!
Il 18 e 19 febbraio 2023, affronteremo “La colonna vertebrale dal punto di vista Bioanalogico”, disponiamoci ad ampliare il nostro sguardo ed il nostro approccio con gli allievi che si rivolgono a noi per il mal di schiena.
Il corso è riservato a chinesiologi, fisioterapisti, medici, osteopati.

Vi aspetto!
Isabella

La Colonna Vertebrale dal punto di vista Bioanalogico

La nostra colonna vertebrale è il nostro pilastro centrale, essa parla della nostra integrità profonda e della realizzazione di Sé.
Tutte le patologie vertebrali, sono un invito a rispettare la propria verticalità in linea con la propria integrità, nelle scelte-nell’azione-in ciò che concretiziamo.
Le vertebre cervicali/dorsali/lombari, descrivono le difficoltà ad essere “se stessi”.
Costo 100€ + IVA
Iscrizioni entro mercoledì 15 febbraio 2023

Orario:
Sabato dalle 14.30 alle 18.30
Domenica dalle 9.00 alle 13.00

Il corso si potrà seguire in presenza (Presso il centro Kinetica di Castiglione Torinese) o su Zoom, non prevede esercizi fisici pratici, le esercitazioni
saranno relative a decodifiche bioanalogiche.

La Colonna Vertebrale dal punto di vista Bioanalogico

Carissime/i,

Da quando conosco Benedetto Toso ho imparato ad affrontare le tematiche relative alla schiena (e non solo) con apertura di sguardo, cerca del vero e passione per “la magia del corpo fisico”, che è in grado di innescare o disinnescare vari processi di malattia.

Il corpo fisico è strettamente connesso ai corpi; mentale-emozionale-spirituale. In una nuova visione quantica non può più bastare una terapia che coinvolga soltanto il corpo fisico, senza minimamente considerare il coinvolgimento degli altri “corpi sottili”.

Nella mia vita ho avuto la fortuna di incontrare un altro grande maestro, J.P.Brebion nel 2012 ed ho intrapreso gli studi di Bioanalogia che mi hanno permesso di scoprire le analogie in ogni cosa, stravolgendo il mio approccio alla vita e nel campo lavorativo.
Gli studi della medicina quantistica stanno rivoluzionando il mondo medico e terapeutico, non possiamo rimanere indietro.

Bio-analogicamente ogni dolore, malattia o sofferenza è la conseguente risposta del corpo, in sopravvivenza, ad una «interpretazione della realtà» in termini di Dualità.
I problemi sorgono quando viviamo situazioni senza esserne pienamente coscienti, infatti mentre con la mente possiamo “farcene una ragione”, con il corpo fisico questo non è possibile, ecco allora che il “problema si concretizza” fisicamente sotto forma di dolore o malattia. Il corpo fisico non mente mai!
Se noi riusciamo ad elaborare con la coscienza ( non soltanto con la ragione) le situazioni di sopravvivenza nelle quali siamo immersi, ecco che il dolore, la sofferenza o la malattia non hanno più ragione di esistere.

Il 20 e 21 febbraio 2021, affronteremo “La colonna vertebrale dal punto di vista bioanalogico”, disponendoci ad ampliare il nostro sguardo ed il nostro approccio con gli allievi che si rivolgono a noi per il mal di schiena.

Vi aspetto !
Isabella

CORSO NORDIC WALKING   18-19 settembre 2021

ORARIO DELLE LEZIONI

Sabato 18 settembre 2021                           dalle ore 14,00 alle ore 18,00

Domenica 19 settembre 2021                dalle ore 9,00 alle ore 16,00

ISCRIZIONE

Il costo del corso è di 110 € (IVA esclusa).

Per gli studenti SUISM la quota è ridotta a 90 €.

Le iscrizioni devono pervenire alla segreteria della Back School di Milanino entro il 10/09/2021.

Il versamento dovrà essere effettuato tramite bonifico bancario intestato a: Back School – Programma Toso SNC, c/o Banca Intesa – Viale Cooperazione, 43, Cusano Milanino: IBAN: IT26D0306933083100000004595, causale: iscrizione Corso di Nordic Walking.

 

PROGRAMMA

Il Corso è rivolto a kinesiologi fisioterapisti e medici che voglio offrire ai loro allievi/pazienti un’attività motoria di mantenimento della buona salute (rachide, articolazioni, ossa).

Verranno evidenziati i principali errori del passo e successivamente si svilupperà la tecnica corretta della comminata nordica che prevede l’utilizzo, oltre che del comparto inferiore, anche di tutta la parte superiore del corpo.

Verranno sviluppati esercizi didattici di vario genere ed esercizi specifici per artrosi ed osteoporosi. Sabato 18 settembre: 

  • lezione teorica con proiezione di slide :

La tecnica del Nordic Walking e i benefici di questa attività motoria per l’artrosi, l’osteoporosi e le algie vertebrali. I benefici dell’attività all’aria aperta e nella natura per corpo e psiche.

  • lezione pratica in palestra e all’aperto:

I principali errori del cammino, esercizi propedeutici al Nordic Walking da svolgere in palestra.

Valutazione dei propri errori del passo e della postura nella dinamicità del cammino. Primi esercizi relativi alla rullata, i movimenti del bacino (avvitamento e basculamento), l’autoallungamento ed il movimento delle braccia e spalle in opposizione al bacino.

Domenica 19 settembre:

Lezione pratica all’aperto:

Si imparerà la tecnica del Nordic Walking completa mediante: esercizi di riscaldamento specifici, esercizi di apprendimento della tecnica eseguiti individualmente a coppie ed in gruppo. Esercizi specifici per le problematiche dell’osteoporosi, dell’artrosi e delle algie vertebrali. Piccoli giochi con i bastoncini da eseguire in coppia e in gruppo. Esercizi di defaticamento e stretching.

Ci si fermerà a pranzare durante il cammino e si rientrerà in palestra per le ore 16.

In palestra

Breve rilassamento; conclusione del corso e consegna degli attestati.

 

ABBIGLIAMENTO CONSIGLIATO

Un paio di scarpe comode per camminare. NO zainetto, le spalle devono essere libere; meglio marsupio. I bastoncini non sono quelli da trekking ma hanno un guantino particolare che permette di aprire la mano senza perdere il bastoncino. Si possono eventualmente acquistare presso questo sito:

https://www.italbastoni.com/prodotti/nordicwalking/nwinstructor/

 

SISTEMAZIONE ALBERGHIERA

Vi propongo il B&B “La Giara” situato proprio di fianco a Kinetica http://lagiarabedandbreakfast.com/

Vi aspetto con gioia!

Isabella Barovero

La Colonna Vertebrale dal punto di vista Bioanalogico

Da molti anni mi occupo di ginnastica posturale-antalgica-correttiva e di tutto ciò che attraverso il movimento consapevole, aiuta a recuperare un disequilibrio che può essere causa di dolore.

Il mal di schiena può essere causato da diversi fattori; meccanici, emozionali, psicologici, sociali… ma la “magia del corpo” è in grado di innescare o disinnescare i vari processi di malattia.

Com’è possibile? In base a cosa?

Se pensiamo ad esempio alle malattie contagiose, abbiamo già constatato molte volte che pur stando a contatto con persone infette, alcune persone non si ammalano, questo perché non tutti sono “programmati” per una determinata malattia.

Anche Pasteur aveva capito questo, infatti dopo aver studiato una vita i virus, ha dichiarato che “il terreno” è determinante e se non è adatto a quel virus, non si può contrarre la malattia.

Il nostro corpo è governato da leggi biologiche, le quali determinano il nostro “funzionamento” in base a come “viviamo” gli eventi che accadono nella nostra vita, il “terreno” cambia quindi in base al vissuto-risentito di ogni singolo individuo.

Tornando alla colonna vertebrale essa è strettamente connessa ai corpi; mentale-emozionale-spirituale. In una nuova visione quantica non può più bastare una terapia che coinvolga soltanto il corpo fisico, senza minimamente considerare il coinvolgimento degli altri “corpi sottili”.

Nella mia vita ho avuto la fortuna di incontrare un grande maestro, J.P. Brebion nel 2012 ed ho intrapreso gli studi di Bioanalogia che mi hanno permesso di scoprire le analogie in ogni cosa, stravolgendo il mio approccio alla vita e nel campo lavorativo.
Gli studi della medicina quantistica stanno rivoluzionando il mondo medico e terapeutico, non possiamo rimanere indietro.

Bio-analogicamente ogni dolore, malattia o sofferenza è la conseguente risposta del corpo, in sopravvivenza, ad una «interpretazione della realtà» in termini di Dualità.
I problemi sorgono quando viviamo situazioni senza esserne pienamente coscienti infatti, mentre con la mente possiamo “farcene una ragione”, con il corpo fisico questo non è possibile, ecco allora che il “problema si concretizza” fisicamente sotto forma di dolore o malattia.

Il corpo fisico non mente mai!

Se noi riusciamo ad elaborare con la coscienza (non soltanto con la ragione) le situazioni di sopravvivenza nelle quali siamo immersi, ecco che il dolore, la sofferenza o la malattia non hanno più ragione di esistere.

Il 20 e 21 Novembre 2021, affronteremo “La colonna vertebrale dal punto di vista Bioanalogico”, disponendoci ad ampliare il nostro sguardo ed il nostro approccio con gli allievi che si rivolgono a noi per il mal di schiena.

Il corso è riservato a chinesiologi, fisioterapisti, medici, osteopati.

Vi aspetto!

Isabella