“La colonna Vertebrale dal punto di vista Bioanalogico”

“La colonna Vertebrale dal punto di vista Bioanalogico”

20 Lug 2022 | Formazione | 0 commenti

Come sappiamo il mal di schiena può essere causato da molti fattori; meccanici, infiammatori, emozionali, psicologici, sociali ecc…

Il nostro corpo quindi, nella sofferenza è influenzato non soltanto da posture e movimenti scorretti ma anche da pensieri, emozioni, situazioni conflittuali interiori che in assenza di coscienza determinano il malessere.

Nella mia vita ho avuto la fortuna di incontrare un grande maestro, J.P. Brebion nel 2012 ed ho intrapreso gli studi di Bioanalogia che mi hanno permesso di scoprire un linguaggio analogico relativo al dolore, stravolgendo il mio approccio alla vita e nel campo lavorativo.

La Bioanalogia si può definire una vera e propria “scienza quantica” secondo la quale tutta la realtà si manifesta su tre piani distinti ma non separati, il nostro mentale con la conoscenza e l’intelligenza ne percepisce soltanto due, gli opposti.

Infatti il nostro cervello ragiona in termini di dualità (bene/male, giusto/sbagliato, buono/cattivo, tempo/spazio ecc…) solo la coscienza è in grado di percepire tutti e tre i piani della realtà grazie all’intuizione.

Bioanalogicamente il corpo fisico è direttamente connesso con la coscienza e quando viviamo problematiche di vita “distanti dalla coscienza” è l’intelligenza biologica ad affrontare la situazione innescando un processo di malattia, un dolore o anche una determinata situazione di vita. Tranquilli, la “magia del corpo” è anche in grado di riparare ogni situazione, bisogna però fare una vera e propria “conversione” attraverso la presa di coscienza.

Se pensiamo ad esempio alle malattie contagiose, abbiamo già constatato molte volte che pur stando a contatto con persone infette, alcune persone si ammalano ed altre no, questo perché non tutti sono “programmati” per una determinata malattia a livello bioanalogico, ognuno ha una interpretazione differente riguardo alla realtà e non tutti vivono lo stesso risentito.

Anche Pasteur aveva capito questo, infatti dopo aver studiato una vita i virus, ha dichiarato che “il terreno” è determinante nell’aprire le porte alla malattia.

Il terreno siamo noi con il nostro vissuto/risentito.

Se il nostro “terreno” non è adatto a quel virus, a quella malattia, a quel dolore posturale o a quel trauma, non si può contrarre la malattia, nè si percepisce dolore, nè ci si traumatizza in una caduta o altro. Il nostro corpo è governato da leggi biologiche, le quali determinano il nostro “funzionamento” in base a come “viviamo” gli eventi che accadono nella nostra vita, il “terreno” cambia quindi in base al vissuto-risentito di ogni singolo individuo.

Come agisce la Bioanalogia?

Si legge il sintomo in base alla legge del principio bioanalogica e si lavora in base alla risonanza del soggetto pere far emergere la coscienza.

Quando la coscienza illumina le situazioni di sopravvivenza nelle quali siamo immersi, ecco che il dolore, la sofferenza o la malattia non hanno più ragione di esistere.

In una nuova Back School non può più bastare una terapia che coinvolga soltanto il corpo fisico, senza considerare il coinvolgimento degli altri “corpi sottili”.

Gli studi della medicina quantistica stanno rivoluzionando il mondo medico e terapeutico, noi che lavoriamo con una scuola della schiena unica in termini di approccio personalizzato e apertura nei confronti di ogni metodo valido, non possiamo rimanere indietro.

Impariamo a leggere le analogie del corpo, esso è custode della verità e non mente mai!

Il 5 e 6 Novembre 2021, affronteremo “La colonna vertebrale dal punto di vista Bioanalogico”, disponiamoci ad ampliare il nostro sguardo ed il nostro approccio con gli allievi che si rivolgono a noi per il mal di schiena.

Il corso è riservato a chinesiologi, fisioterapisti, medici, osteopati.

Vi aspetto!                                                  Isabella

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.